Purèdifaveecicorie

Purè di fave

con cicorie

Ingredienti (per 4 persone)

  • 500 gr fave spezzate secche
  • 2 l di acqua naturale minerale
  • 2 carote
  • 1 cipolla dorata (grossa)
  • 1 costa di sedano
  • 10 pomodorini tipo Pachino
  • QB sale marino integrale
  • QB pepe nero appena macinato
  • olio Evo spremuto a freddo
  • 2 mazzi di cicorie
  • aglio in polvere
  • QB acqua minerale naturale
  • 4 fette di pane pugliese

 

Preparazione

Come prima cosa mettere in ammollo per una notte intera le fave spezzate, poi il giorno successivo sciacquarle e scolarle bene.

 

Ora versarle in un tegame capiente assieme alla cipolla pulita e tagliata a metà, alle carote sbucciate, alla costa di sedano tagliata a pezzi e ai pomodorini (che io conservo in freezer dalle mie scorte estive).

 

Portare a bollore, abbassare la fiamma e continuare la cottura schiumando la superficie.

 

Quando termina la schiuma, mettere il coperchio semichiuso sul tegame e continuare la cottura fino a che le fave cominciano a sfaldarsi da sole (dopo circa 1 ora e mezza).

 

Salare, mescolare e poi frullare il tutto con il minipimer, per ottenere una crema liscia e vellutata.

 

Se fosse ancora un poco liquida continuare ancora la cottura per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno.

 

Nel frattempo dopo aver pulito e lavato le cicorie, prelevare solo la parte più verde, tagliarle in pezzetti di circa 3 centrimetri e metterle in cottura in un tegame con poca acqua, sale e aglio in polvere.

 

Dopo circa 30 minuti, a cottura ultimata, irrorare con olio Evo spremuto a freddo.

 

Impiattare versando il purè di fave in ogni ciotola di terracotta, posizionare al centro le cicorie, macinarci sopra del pepe, irrorare con olio Evo e accompagnare con dei crostini di pane pugliese leggermente abbrustoliti.

 

 

Questo è un piatto tipico pugliese, che io ho conosciuto durante una mia meravigliosa vacanza nel Salento.

Ovviamente io l'ho realizzato personalizzandolo.

Ho letto ricette dove prevedevano la cottura esclusiva delle fave, magari accompagnate da una patata, ma a me piace molto così come l'ho realizzato, perchè le verdure lo rendono ancora più delicato.