Pizzaconcremadicannellinipatateeradicchio

Pizza con crema di cannellini, patate e radicchio

Ingredienti (per 4 pizze)

PREIMPASTO:

  • 160 gr pasta madre
  • 80 gr acqua minerale naturale
  • 160 gr farina tipo 1

IMPASTO:

  • 400 gr preimpasto
  • 330 gr acqua
  • 1 C malto di riso
  • 5 gr sale marino integrale
  • 200 gr farina tipo 1
  • 150 gr farina integrale
  • 150 gr farina di semola di grano duro
  • 30 gr olio Evo
  • farina di semola di grano duro per il piano di lavoro

CONDIMENTO:

  • 2 barattoli di vetro di fagioli cannellini
  • 3 cipolle dorate
  • 3 patate
  • 2 rametti di rosmarino fresco
  • 1 caspo di radicchio
  • olio Evo
  • sale marino integrale

Preparazione

 

Innanzitutto si prepara un preimpasto la sera o il giorno prima che si desidera mangiare la pizza.

Prelevare 16o gr di pasta madre, rinfrescata il giorno precedente, metterlo in una pirofila di vetro, versarci sopra l'acqua e per sciolglierla bene, con un cucchiaio di legno o di plastica, mescolare bene. (ancora meglio in planetaria, ma non e' indispensabile).

Versare la farina setacciata e impastare (io dico con amore...la pasta madre è viva e più energie positive le trasmettiamo più lei ci darà soddisfazione).

Coprire la superficie della pirofila con un coperchio di vetro o pellicola trasparente.

Il giorno dopo sarà tutto lievitato e gonfio.

In un pentolino di acciaio versare l'acqua assieme al malto di riso e al sale.

Metterlo sul fornello a fiamma dolce, fino a far sciogliere il malto e il sale, ma facendo in modo che l'acqua diventi tiepida e non bollente.

Versarla sul preimpasto e mescolare bene per scioglierlo. (se siete in possesso di una planetaria ancora meglio...farà tutto lei!!)

Mentre la planetaria scioglie il preimpasto, setacciare la farina tipo 1 e poi un poco alla volta versarla nella planetaria, farla incorporare e poi versarci un poco alla volta anche le altre farine e continuare a impastare.

Solo alla fine versare l'olio e continuare a impastare per farlo ben amalgamare.

Sul piano di lavoro mettere della farina di grano duro e versarci sopra l'impasto, lavoralo un po' con le mani e dividerlo in 4 parti uguali per ottenere palline.

Nel frattempo prendere 4 teglie tonde, foderarle con carta forno e spennellare la carta con con in filo di olio evo.

Stendere le palline con un mattarello sul piano di lavoro infarinato con la farina di grano duro (conferirà croccantezza all'impasto cotto).

Adagiare la base delle pizze su ogni teglia e coprirle con panno di cotone inumidito con acqua bollente e poi coprire ancora con un folglio di plastica per alimenti e un tessuto leggero di lana.

 

Lasciare in lievitazione per circa 4-5 ore. (con la lievitazione naturale con pasta madre i tempi sono molto variabili...incide la potenza della pasta madre, la temperatura esterna...ecc. tuttavia facendo il preimpasto questo giova molto alla lievitazione in quanto gli enzimi sono già belli arzilli e pronti al lavoro appena arriva nuova farina!)

 

Lavare i rametti di rosmarino, sbucciare le cipolle e tagliarle a fettine sottili e metterli in una padella antiaderente a stufare assieme a poco olio, sale ed acqua minerale naturale.

 

Scolare e sciacquare i fagioli cannellini ed aggiungerli alla cipolla e lasciare insaporire bene.

 

Per creare la crema di cannellini li ho semplicemente prelevati con un cucchiaio...alcuni sono rimasti con le cipolle.

 

I cannellini che ho raccolti li ho messi nel bicchiere del minipimer, ci ho aggiunto un poco di olio e acqua poi ho frullato creando una crema.

 

Nel frattempo ho pulito le patate, le ho tagliate a fette e cotte al vapore.

 

Ora ci rimane di pulire, lavare, asciugare e tagliare a listarelle il radicchio.

Stendere su ogni base di pizza la crema di canellini fredda, la cipolla stufata con qualche fagiolo intero, le fettine di patata, gli aghi di rosmarino e un filo di olio.

 

Infornare i piatti sull'apposita griglia, che permette di cuocere fino a 4 piatti in un volta, dentro al forno ventilato già caldo alla massima potenza.

A cottura ultimata cospargere ogni pizza con il radicchio tagliato.